Asma: sintomi, diagnosi e cura

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha individuato nel primo martedì di maggio la Giornata Mondiale dell’asma. In che cosa consiste questa malattia? Quali sono i sintomi? Quali le cure?

L’asma è una malattia respiratoria cronica presente in tutti i paesi del mondo.  Si manifesta attraverso un’infiammazione delle vie aeree, che rende i bronchi dei pazienti particolarmente reattivi ad alcune sostanze come pollini, peli di cani e gatti, fumo.

asma

In sostanza, quando entrano in contatto con tali sostanze, i bronchi di chi è asmatico si infiammano e si restringono,  causando crisi respiratorie ricorrenti. I sintomi più comuni sono: dispnea (ovvero mancanza d’aria), tosse, respiro sibilante, senso di oppressione al torace, raffreddore dalla durata inusuale.

I fattori di rischio dell’asma

Come per tutte le malattie complesse, anche per l’asma esistono numerosi fattori di rischio, anche se ad oggi non si conosce il ruolo preciso di ognuno di essi per lo sviluppo o il peggioramento della patologia.

Numerosi geni sono stati collegati allo sviluppo dell’asma, e quasi tutti sono legati al sistema immunitario. Tuttavia, non esistono risultati certi per tutte le popolazioni esaminate.

asma dna

L’unica cosa certa, al momento è che la storia familiare è molto importante. Inoltre, alcuni geni “si attivano” e causano l’asma quando la persona è esposta a fattori ambientali come il fumo di tabacco, (attivo e quello passivo), polvere, acari, pollini, pelo di animali domestici, muffa.

asma acari

Paradossalmente, anche l’igiene eccessiva può essere un fattore di rischio. Così come l’obesità, anche se non è chiaro come possa favorirla, forse a causa dell’accumulo di gasso che riduce la funziona respiratoria o per il tessuto adiposo che porta l’organismo in uno stato di proto-infiammazione.

Asma: diagnosi e cura

L’esame fondamentale per la diagnosi della malattia è la spirometria,  che misura la velocità con cui l’aria può essere inspirata o espirata nei polmoni.

asma spirometria

Purtroppo non esiste nessun rimedio risolutivo, ma è possibile controllare l’asma e ridurne gli attacchi con alcuni medicinali specifici. L’elemento più potente per contrastare l’asma è, al momento, la diagnosi precoce che permette di intervenire all’esordio della malattia e di tenerla sotto controllo prima che diventi grave.

Shopping Cart