Consulta il tuo referto online!

EMAIL: info@studiotiberino.it    Tel.: 0765 389189

Andropausa

Come vivere l’andropausa

Sessualità nella terza età

Nell’ultima fase della vita il disturbo dell’erezione nell’uomo viene chiamato andropausa o climaterio maschile.

Il concetto di andropausa è in realtà controverso specialmente perché in questo periodo, non vengono meno le capacità riproduttive del maschio, ma può essere definita come una fase di cambiamento nella vita degli uomini.

Il sintomo principale di questa sindrome, che non si manifesta in tutti gli individui, è il calo del desiderio così come ne può risentire l’umore. Spesso infatti questa condizione causa forme depressive più o meno accentuate, oltre che disagi psicologici legati all’autostima e alla paura.

Alcune patologie come quelle cardiovascolari, l’ipertrofia prostatica, l’artrosi, hanno un notevole impatto sulla sessualità, così come l’uso di alcuni farmaci. Qualsiasi malattia o problema psicologico che generi ansia nei riguardi del sesso o disagio nei rapporti può costituire un impedimento al buon andamento della vita sessuale.

Tuttavia, prima di rinunciare alla propria sessualità, è bene analizzare la qualità del rapporto con il proprio partner, per stabilire quale può essere la causa dell’alterazione dei rapporti sessuali, in quanto non è detto che un calo di libido sia dovuto necessariamente all’invecchiamento.

Il medico può dare ottimi consigli a carattere educativo su questo argomento, suggerendo modalità diverse per vivere il rapporto sessuale, o dando informazioni su forme alternative di intimità comunque gratificanti e, laddove siano presenti malattie, può fornire il suo valido aiuto.