Consulta il tuo referto online!

EMAIL: info@studiotiberino.it    Tel.: 0765 389189

Natale a tavola, rischi e soluzioni per chi ha il diabete

Natale a tavola, rischi e soluzioni per chi ha il diabete

  • diabete natale

Festeggiare il Natale significa anche riunirsi a tavola con amici e parenti, creando talvolta disagio in chi convive con una malattia cronica come il diabete. Ma niente paura: con qualche semplice accorgimento, si può brindare e mangiare in compagnia senza peggiorare la propria salute.

Il menù delle feste non deve per forza contenere cibi grassi e molto conditi per essere gustoso e, d’altra parte, un’alimentazione sana non è necessariamente noiosa o poco saporita. La virtù, come sempre, sta nel mezzo.

Anche a Natale si può pensare alla propria salute senza doversi privare di pranzi e cene con amici e familiari, basta seguire i principi basilari del benessere a tavola: preferire cereali integrali, ortaggi, legumi e limitare zucchero, sale, grassi di origine animale (come il burro).
Se queste semplici indicazioni non fossero sufficienti, si possono seguire i consigli contenuti nel decalogo elaborato dalla Società Italiana di Diabetologia per aiutare i pazienti a gestire al meglio la propria condizione anche durante le festività natalizie.

diabete natale

Gestire il diabete a tavola senza troppe rinunce

La prima regola è, naturalmente, mangiare porzioni regolari. Diminuendo la quantità delle pietanze è infatti possibile assaggiare tutto senza rinuncie e senza attentare alla propria salute.

Il diabete non concede sconti nemmeno a Natale, quindi per controllare che sia tutto a posto, è bene misurare la glicemia più volte al giorno, magari prima e dopo i pasti, in modo da capire se ci sono in atto cambiamenti pericolosi.

Visto che le cene ed i pranzi delle feste sono comunque più impegnativi di quelli quotidiani, occorre favorire la diuresi bevendo tanta acqua e magari evitando alcolici o bevande zuccherate, e sfruttare i giorni non festivi per tornare subito a regime, in modo da bilanciare gli eventuali eccessi.

Mangiare un po’ di verdura cruda prima o durante i pasti permette di sentirsi sazi più velocemente e di limitare l’assorbimento degli zuccheri e, naturalmente, uno spuntino a base di frutta e verdura prima di mettersi a tavola aiuta a tenere a bada la glicemia, così come fare un po’ di moto dopo aver mangiato: basta andare a fare una paseggiata o ballare.

Come sempre, per tenere a bada il diabete i condimenti devono essere sempre di origine vegetale: da questo punto di vista il top è l’olio extravergine di oliva. I fritti sono da evitare: meglio la cottura al forno, alla griglia o al vapore. E non bisogna esagerare con la frutta secca ed i dessert: sarebbe meglio non mangiarli a fine pasto e preferire i dolci fatti in casa, magari con farine integrali o comunque diverse da quella 00.

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.