Consulta il tuo referto online!

EMAIL: info@studiotiberino.it    Tel.: 0765 389189

Cardiologia – ecocolrdoppler

COS’È
L’ecocardiografia (comunemente detta anche ecocardiogramma) è una metodica diagnostica non invasiva che utilizza gli ultrasuoni per esplorare l’anatomia e la funzione del cuore.
L’ecocardiogramma si compone di più fasi (l’analisi monodimensionale, quella bidimensionale e quella Doppler) che insieme forniscono la completezza dell’esame e permettono di eseguire misurazioni e analisi dettagliate delle strutture cardiache.
A COSA SERVE
Questo esame ha un ruolo fondamentale nella valutazione delle dimensioni e della funzione delle camere cardiache e di quella delle valvole cardiache. Nei pazienti che hanno subito un infarto miocardico permette di valutare la porzione del muscolo cardiaco danneggiata, ma al contrario di quanto spesso comunemente supposto, non essendo in grado di valutare i vasi del cuore (coronarie), non è in grado di prevedere un infarto futuro.
A CHI SI RIVOLGE
L’ecocardiografia si rivolge a soggetti che hanno avuto infarti miocardici, che soffrono di scompenso cardiaco, di problemi alle valvole cardiache o che fanno fatica a respirare. É utile nei controlli di pazienti sottoposti in precedenza a impianto di valvola cardiaca artificiale o a trapianto cardiaco. Risulta importantissima per la conferma o l’esclusione di patologie cardiache, sospettate in seguito al riscontro di un “soffio cardiaco” durante la visita cardiologica.

Nei pazienti con ipertensione arteriosa serve per valutare le conseguenze causate da questa condizione sulle strutture cardiache.
Al giorno d’oggi anche la diagnosi delle cardiopatie congenite e il loro controllo nel tempo viene eseguita quasi esclusivamente con questa metodica.