TAC

La TAC (Tomografia Assiale Computerizzata) è un esame diagnostico per immagini che sfrutta le radiazioni.

Che cos’è la TAC e a cosa serve

Durante la TAC il corpo viene rappresentato in sezioni (tomografia) secondo piani assiali, cioè con tagli trasversali dalla testa ai piedi. La sua durata oscilla tra i 4 e i 10 minuti, dipende dalla zona esaminata.
Durante l’esame, il paziente si mette in posizione orizzontale sdraiato sul lettino, poi intorno a lui ruota lo strumento (ovvero il
tubo radiogeno ) che emette i raggi X e acquisisce le immagini della zona esaminata.

Quando è necessario fare una TAC.

La TAC è un esame diagnostico che va fatto sotto consiglio medico.
È consigliato per la ricerca di neoplasie o nello studio del sistema nervoso e vascolare. È possibile effettuare una TAC in campo neurologico, scheletrico, toracico, addominale, oncologico di ogni distretto, ginecologico, vascolare, cardiaco e traumatologico.
A volte la TAC viene usata in combinazione con la risonanza magnetica.
Negli ultimi anni le apparecchiature si sono notevolmente evolute e hanno dato origini a nuove varianti come la TAC multistrato e la TAC spirale.
In quelle multistrato, la tecnologia attuale permette di ottenere 64 sezioni corporee (TC 64 slice) in una singola rotazione della durata di 0,4 secondi.  Il risultato è una qualità elevata delle immagini con una tempistica rapida e un’invasività ridotta al minimo, in quanto il paziente è esposto davvero poco tempo ai raggi X.
La TAC a spirale è una tecnica altrettanto sofisticata che consente di ottenere dati relativi a un volume corporeo. È così chiamata in quanto la rotazione del tubo radiogeno, l’emissione dei raggi x e gli spostamenti del lettino del paziente avvengono in contemporanea e compiono movimenti continui a spirale, appunto.

Ci sono controindicazioni riguardo l’esame della TAC?

In generale la TAC non fa male, ma può avere delle controindicazioni in persone allergiche, donne in gravidanza se la parte interessata è l’addome. D’altro canto, sarà il medico a valutare ogni caso specifico.
Importante da sapere è che esiste la TAC è un esame che può essere fatto con o senza contrasto. La TAC con contrasto aiuta lo studio analitico di patologie neoplastiche, neurologiche, cardiovascolari, muscolo-scheletriche e ortopediche. Il liquido di contrasto è a base di iodio, poiché assorbe le radiazioni permette di evidenziare anomalie di vario genere, arterie, vene e linfonodi.
Il medico specialista dirà al paziente come prepararsi prima della TAC con contrasto, contrariamente da quella senza contrasto per cui non è necessaria una preparazione.
Lo Studio Diagnostico Tiberino effettua sia TAC con il contrasto sia senza. Per ulteriori informazioni, contattare il 0765 389189.

Shopping Cart